DIEMMETI SQUARE

LA PIAZZA DEGLI ARTISTI
Ente del Terzo Settore
promuove
un Laboratorio rivolto a soggetti diversamente abili e/o in situazione di disagio 
DIEMMETI SQUARE
presso la sede
del
CENTRO PAUL LEMOINE
Via Agrigento, 50
P  A  L  E  R  M  O

DOCENTI
Alba Di Betta, Stefania Matta e Simona Mulia

DIRETTORE ARTISTICO
Giancarla Di Rosa

 

 

DIEMMETI SQUARE

Il “DIEMMETI SQUARE” è un Laboratorio di DANZA MOVIMENTO TERAPIA ove si utilizzeranno – prioritariamente – il corpo, il movimento e la danza per attivare un processo creativo che incrementerà le capacità espressive e favorirà la consapevolezza e la crescita personale dei singoli soggetti.

Il DIEMMETI SQUARE si proporrà, quindi, di contribuire all’armonico sviluppo della persona promuovendone l’integrazione psico-fisica, le capacità relazionali ed il benessere, migliorando le qualità della vita.

Il movimento e la danza saranno, pertanto, utilizzati come strumenti per coinvolgere l’individuo nella sua globalità e costituiranno un’esperienza psicofisica che promuoverà consapevolezza, trasformazione e cambiamento, incrementando le capacità relazionali e di rapporto con sé stessi.

Il DIEMMETI SQUARE è un laboratorio modulare nel quale per tre volte alla settimana si susseguiranno, in modo distinto, le seguenti pratiche:

  • DANZA MOVIMENTO TERAPIA
  • DANZA
  • TERAPIA

Impreziosiranno, implementando maggiormente l’offerta, ulteriori attività che si svolgeranno all’esterno della sede ospite; infatti, con cadenze diverse in base alla loro tipologia, gli allievi assisteranno al CINEFORUM e prenderanno parte a  VISITE GUIDATE ed a MOMENTI RICREATIVI.

DANZA MOVIMENTO TERAPIA
La “danzamovimentoterapia” (DMT) fa parte delle arti terapie, metodiche basate sull’attivazione dei processi creativi mediante tecniche tradizionalmente definite artistiche e fondate su un consolidato patrimonio teorico e metodologico.
La DMT sviluppa il potenziale creativo del movimento e offre alle persone un’esperienza di piacere funzionale e risveglio vitale.
Si tratta di una disciplina che promuove salute e migliora la qualità della vita personale, sviluppando benessere psicofisico, maturazione di competenze interpersonali e sociali.
Inoltre, rinnova il legame comunitario e risveglia il senso del piacere.
La musica è parte integrante delle sessioni e gli incontri sono strutturati come spazi interattivi di gioco creativo dove le consegne del danzaterapeuta mirano a sollecitare le tre dimensioni mentecorporelazione.

DANZA
La danza è la prima espressione artistica del genere umano perché ha come mezzo di espressione il corpo.
Essa non è solo attività fisica, è disciplina ed è armonia con se stessi, attraverso cui si accendono quei meccanismi naturali di accettazione di se stessi e dell’altro.
La danza è aggregazione, infatti unisce la gente in gruppi, appunto, di ballo realizzando delle meravigliose interazioni sociali, pur in presenza di difficoltà relazionali e/o motorie.
Nel DIEMMETI SQUARE saranno proposti diverse tipologie di ballo in gruppo sulla scorta del livello di recettività del ritmo; sarà proprio dalla padronanza del “ritmo” che partiranno i nostri lavori.

TERAPIA
Nella vita psichica del singolo l’altro è regolarmente presente come modello, come oggetto, come soccorritore, come nemico, e pertanto, in quest’accezione più ampia ma indiscutibilmente legittima, la psicologia individuale è anche, fin dall’inizio, psicologia sociale.” (Sigmund Freud)
È per questo che nella terapia in gruppo, lavoriamo sul singolo nel gruppo.
È attraverso il gioco che – come tutti ben sanno è movimento, azione e rappresentazione – l’Altro, spesso, diventa alleato.
Il lavoro terapeutico risulterà essere immesso in un sistema culturale in cui, a partire dall’alienazione e dalla sintomatologia espressiva, attraverso un linguaggio semplificato e adattato, fatto di comunicazione  alternativa, emergeranno manifestazioni comportamentali affettive, relazionali e sociali.
In questo modo verrà permesso ai partecipanti un’elaborazione secondaria che, porterà non solo a un incremento cognitivo ma anche a una evoluzione narrativa tale da trasformare le emozioni primarie e secondarie in sentimenti; con ciò si apriranno le porte alla socializzazione delle emozioni.
Gli interventi terapeutici favoriranno la partecipazione attiva del singolo nel gruppo, tramite attività di socializzazione e integrazione guidata e contenuta.
Individuazione e riconoscimento dello schema corporeo inserito in un luogo in cui gli aspetti dell’orientamento spazio temporale verranno gestiti dando loro delle regole, su cui lavorare, dei rinforzi positivi e una scansione temporale di parola e di gioco nel gruppo.
Il conduttore-osservatore, ovvero il terapeuta, permetterà alla singola persona di mettere in evidenza le difficoltà per poter esprimere i propri vissuti esperienziali e ordinarli con precisione e controllo.
Il punto di vista sarà quello di dare al soggetto il proprio tempo di elaborazione e apprendimento, attraverso il dispositivo dello psicodramma freudiano e attraverso il gioco tipico di questo dispositivo.

ATTIVITÀ ESTERNE

CINEFORUM, con cadenza settimanale, a cui segue il dibattito pubblico sull’argomento introdotto dal film proiettato.

VISITE GUIDATE, con cadenza mensile, a siti di interesse culturale.

MOMENTI RICREATIVI, con cadenza mensile, dedicati alla socializzazione.

(Versione liberamente scaricabile del Progetto “DIEMMETI SQUARE” i cui diritti sono de LA PIAZZA DEGLI ARTISTI – Ente del Terzo Settore)

DIEMMETI SQUARE

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *