Anno Accademico 2013.14

 

Accademia di Formazione Artistica

LA PIAZZA DEGLI ARTISTI

(progetto di proprietà dell’Associazione Culturale “LA PIAZZA DEGLI ARTISTI” – ®)

 

*****

 

L’Associazione Culturale “LA PIAZZA DEGLI ARTISTI” ha promosso la costituzione dell’omonima Accademia di Formazione Artistica; l’Accademia offre a giovani talenti, in un’età compresa tra i sette ed i venticinque anni, l’opportunità di coordinare Danza, Canto e Recitazione in un unico impegno pomeridiano, mirato a formare globalmente allievi – anche – alla prima esperienza o già introdotti nel mondo dell’arte, regalando loro un’esperienza straordinaria e indimenticabile.
Uno staff di docenti qualificati, guidati dalla Direzione Artistica di Giancarla Di Rosa, già cantante folk, e dalla regista Silvia Marino fornirà agli allievi la preparazione necessaria per diventare degli autentici performers, valorizzando le attitudini individuali e le capacità espressive; ciò consentirà ai giovani talenti di apprendere l’arte in modo poliedrico in un’attività che impegnerà sia il corpo che la mente.
Sarà un training molto utile, perché contribuirà a forgiare il carattere nei discenti,  alimenterà la loro autostima e le personali capacità organizzative; il tutto, inoltre, favorirà la socializzazione e la determinazione nel raggiungimento di un obiettivo.

La vera novità, messa in campo dall’Accademia di Formazione Artistica “La Piazza degli Artisti”, sarà il saggio finale che – in questo progetto – non sarà uno spettacolo teatrale bensì un prodotto cinematografico, ovvero un cortometraggio; il genere del film sarà ispirato al Musical ed avrà una sceneggiatura inedita, costruita sugli interpreti stessi.
Sarà, quindi, un soggetto cinematografico che trarrà ispirazione dalle personalità e dalle peculiarità degli stessi interpreti; essi saranno osservati dalle sceneggiatrici, Giancarla e Silvia, che sui loro personali temperamenti imbastiranno la trama del cortometraggio.
Questo progetto darà, anche, la possibilità ai giovani talenti di tirare fuori le loro capacità latenti che con la professionale guida dei docenti verranno messe alla luce poco per volta. 
Infatti il “Laboratorio per Aspiranti Performers” tenuto dall’Accademia si propone di condurre l’allievo a una piena espressione delle proprie potenzialità, aiutandolo a scoprire la propria voce e le personali inclinazioni nelle Arti della Danza e della Recitazione.
Gli allievi affronteranno un percorso formativo strutturato, ma allo stesso tempo dinamicamente adattabile alle esigenze del singolo ragazzo.
La struttura base del corso  è basata sull’apprendimento  delle tecniche base di ogni singola disciplina, in modo da poter lavorare con la giusta calma per ottenere il massimo dei risultati.
Tutte e tre le discipline: il Canto, la Danza e la Recitazione  stimoleranno l’aggregazione e la complicità tra i giovani, aiutandoli quindi nel rapporto con se stessi e con gli altri; questo farà si che col passare dei mesi trascorsi insieme, si svilupperà nei giovani artisti un interesse ad un percorso formativo orientato verso il Musical.
Il Corso di Danza permetterà di sviluppare nei giovani allievi un controllo muscolare e una consapevolezza della linee del proprio corpo, tali da costituire  una importante e solida base tecnica su cui sviluppare con più facilità e precisione tutte le coreografie.
Si studieranno movimenti e combinazioni in modo tale da poter sviluppare al meglio la dinamicità di esecuzione, la resistenza, l’interpretazione e, dote importantissima, la velocità di apprendimento delle coreografie.  
Lo studio delle basi della danza moderna servirà, quindi, ai nostri allievi ad apprendere ancora meglio le coreografie dell’inedito Musical, nonché contribuirà a dare fluidità ai loro movimenti e  controllo del proprio corpo.
Il Corso di Canto contemplerà un programma durante il quale l’allievo diventerà padrone del proprio strumento, ovvero la sua voce.
La conoscenza della tecnica di base, la respirazione, l’emissione vocale corretta, ed esercizi per uno sviluppo sano della voce, possono garantire un maggiore controllo di quest’ultima.
Principio fondamentale di questo corso è adottare una tecnica vocale solida mediante la quale il cantante sarà in grado di affrontare stili diversi, con particolare attenzione a quello del Musical, permettendo allo stesso di essere rilassato nell’emissione e di potersi concentrare sull’esecuzione a livello interpretativo, che è poi il fulcro di un’esibizione canora.
Questa tecnica viene definita “canto a livello parlato”, vale a dire cantare con la stessa naturalezza e rilassatezza che si ha quando si parla, il suono prodotto è sempre naturale e risulterà così anche al pubblico.
Verranno affrontati concetti basilari del canto come la creazione della voce che coinvolge la respirazione, l’uso delle cavità di risonanza e la postura.
Una volta che i “giovani cantanti” saranno coscienti di questi meccanismi tecnici, ci si potrà concentrare sull’interpretazione di brani e di un repertorio adeguato, valorizzando le caratteristiche dell’allievo e cercando di far emergere le emozioni più profonde per ottenere un’espressività intensa e autentica.
Ciò che si imparerà verrà applicato ad un Musical inedito, scritto – appositamente – sui componenti dell’Accademia.
Il Corso di Recitazione prevede:

  • il lavoro dell’attore sul testo: vale a dire il giusto approccio a un testo cantato o recitato, che parte da una corretta dizione (acquisizione delle principali regole di fonetica, esercizi di articolazione, eliminazione delle inflessioni dialettali) fino ad arrivare agli elementi di lettura espressiva e analisi testuale propedeutici alla recitazione;
  • il lavoro dell’attore su se stesso: vale a dire la capacità di sviluppare attraverso esercizi e improvvisazioni una sempre maggiore consapevolezza del proprio strumento espressivo sia vocale (la respirazione e l’emissione vocale del parlato; le dinamiche della comunicazione verbale legate a registri, ritmi e volumi), sia fisico (l’espressività del gesto, la mimica e lo sguardo);
  • il lavoro dell’attore sul personaggio: ovvero la capacità di personalizzare lo studio di un personaggio teatrale attraverso il confronto tra le più significative metodologie del teatro contemporaneo;
  • il lavoro dell’attore sulla scena: ovvero l’apprendimento delle principali tecniche di palcoscenico che insieme agli elementi base di regia diano all’attore una buona padronanza dello spazio scenico e delle relazioni d’ascolto di sé, dell’altro e dell’ambiente.

L’obiettivo principale del Laboratorio è quello di fornire ad ogni allievo quegli strumenti che gli consentano di affrontare la preparazione di monologhi e dialoghi, trovando nelle recitazione il collegamento diretto tra lo studio del canto e quello della danza. 
La conoscenza di se stessi tramite il gioco teatrale garantisce il miglioramento delle relazioni dei singoli col gruppo, la presa di coscienza del proprio linguaggio verbale e fisico – gestuale, la libertà e scioltezza creativa in funzione di un potenziamento dell’espressività generale. 

Infine l’Associazione Culturale “LA PIAZZA DEGLI ARTISTI”, essendo – giust’appunto – costituitasi con lo scopo di offrire a giovani talenti l’opportunità di dimostrare pubblicamente ciò di cui sono capaci di realizzare in campo artistico, attraverso il Laboratorio per Aspiranti Performers  consentirà ai suoi giovani allievi di esibirsi in occasioni pubbliche già durante il corso di svolgimento del medesimo Laboratorio.
Sarà, quindi, impegno della proponente Associazione dare ampia divulgazione del prodotto finale; questa, in realtà, instaurerà i necessari contatti con Enti Pubblici e/o Privati aprendo nuovi canali di distribuzione al fine di garantire la promozione del Cortometraggio realizzato.
Per il raggiungimento dell’indicato obiettivo l’Associazione si avvarrà della collaborazione della redazione di Radio Carini Web che, con i giusti strumenti mediatici dalla quest’ultima attivati,  avvierà un percorso promozionale e di visibilità dei singoli interpreti.