Interpretazione Canora del 6 e 7 Maggio 2017

“Quando la recitazione incontra la musica, l’interpretazione diventa unica e inconfondibile.”
(Fabrizio Romagnoli)

 L’Associazione Culturale LA PIAZZA DEGLI ARTISTI promuove ed organizza un Workshop di Interpretazione Canora dal 6 al 7 Maggio 2017 con la preziosa collaborazione dell’attore, performer, autore e regista di testi teatrali, insegnate di canto e di recitazione  Fabrizio Romagnoli (http://www.fabrizioromagnoli.it).
Questo Workshop di Interpretazione Canora è a numero chiuso ed è – esclusivamente – rivolto ai Concorrenti de IL PALCO DEI TALENTI, esso è  stato concepito per dare ai cantanti gli strumenti necessari per poter analizzare il testo di una canzone.
Il saper leggere fra le righe di un testo, per meglio poter comprendere ed interpretare il significato delle parole scritte, può risultare un vero e duro lavoro; il percorso che un cantante dovrebbe sempre fare, senza pigrizia e senza paura, è quello di creare un personaggio, una situazione o una storia che possa lasciar scaturire emozioni, pensieri e sensazioni utili all’interpretazione, nell’intento di creare quell’unicità ed incisività che lo possa contraddistinguere ed elevarlo con performances esemplari.
Quando la recitazione incontra la musica e, con metodo, si riesce a canalizzare le proprie emozioni e sensazioni all’interno di note e tonalità richieste dalla canzone, allora il cantante può dire di avere cercato di interpretare quella canzone.
Come porsi di fronte ad un pubblico, come apparire e cosa fare per essere “aderenti” alla canzone che si canta non sono elementi da sottovalutare, perché il pubblico – oltre ad ascoltare – vede il cantante, a volte lo immagina, a volte lo idealizza, ed essere nella propria esibizione a 360°, fa rimanere impressi nella mente e nell’anima dell’ascoltatore.
A volte – spesso – sentiamo e vediamo cantanti che non sono incisivi, che cantano e basta – come dicono gli addetti ai lavori – e che non “lasciano niente” con il rischio che dopo cinque minuti non ci ricordiamo più che faccia abbiano o come si chiamino. 
Ed ancora, accade di peggio, quando l’ascoltatore dica che tale cantante assomiglia a quello o quell’altro cantante o quando detto cantante non ha una voce per poter fare l’interprete, perché segue le note come fosse un pianoforte e non pensa quello che dice!!!
Per assurdo, anche l’essere “troppo attaccati” alla tecnica, l’ascoltarsi troppo senza lasciarsi andare, il puntare tutto su di un passaggio complicato, il fissarsi con un’emissione perfetta – anche se tutto ciò è importante – può far passare l’interpretazione in secondo, terzo, quarto piano e via dicendo.
La tecnica è molto importante, ovvio, ma l’interpretazione non è seconda a nessuno!
Interpretare una canzone può risultare facile, difficile, e/o impossibile, dipende da quanto il cantante si mette in gioco e se ha un metodo di studio o se si tuffa senza paracadute.
Ognuno di noi, come sempre, è artefice del proprio successo personale.
Il Workshop è intensivo e si sviluppa in sedici ore di studio, spalmate in due giorni, e si concluderà con un’esibizione finale.
Tutti gli Allievi dovranno cercare di affrontare tutti i livelli di studio del Workshop, tutti faranno tutto!
All’interno sono previste delle piccole pause, in base alle esigenze del momento.
Gli Allievi dovranno uniformarsi alle seguenti raccomandazioni richieste dallo stesso insegnante e, cioè: portare con sé un quaderno o fogli di carta, una penna/matita, i testi di due canzoni da loro scelte e stampati su carta e le relative basi musicali contenute in una pendrive con cartella dedicata.
Le canzoni devono essere in lingua italiana per facilitare all’allievo lo studio del metodo di ricerca proposto; una volta acquisito, l’allievo potrà applicarlo a tutte le canzoni e monologhi di suo gradimento.

PROGRAMMA

Improvvisazioni, recitando, sul nuovo mondo creato per il personaggio trovato;

Ricerca e creazione di un sottotesto;

Scrivere un ipotetico mondo/storia del personaggio;

Scrivere un ipotetico identikit del personaggio;

Ricerca ed identificazione del personaggio protagonista della canzone;

Studio e analisi del testo della canzone proposta dall’allievo;

Improvvisazioni, recitando ed usando il materiale personale creato, nel tentativo di aderire il più possibile alle esigenze del testo della canzone, nel rispetto del personaggio richiesto e dell’esecutore della canzone;

Energia e controllo del corpo in scena;

Studio e ricerca per un’aderenza fisica fra quello che noi siamo e le necessità del personaggio richiesto e trovato;

Ricerca di un outfit (vestito) per un’immagine corretta nel rispetto dell’interprete e del personaggio richiesto dalla canzone, in modo da sviluppare dell’allievo una coerenza estetica, necessaria all’esibizione e non al gusto – a volte fuori luogo – dell’interprete;

Esecuzione dei brani nel rispetto del lavoro avvenuto con la recitazione, ossia cercando di aderire il più possibile agli obblighi musicali e alle nuove necessità interpretative;

Alla fine di tutte le esibizioni, si darà luogo ad un dibattito comune sui dubbi ed incertezze incontrate, in modo da poter sciogliere tutti i nodi che si sono incontrati nel percorso affrontato;

Alla fine di tutte le esibizioni, si darà luogo ad un incontro singolo con l’allievo e ci sarà un confronto sul lavoro svolto e sugli obiettivi ipotizzati, studiati raggiunti, non raggiunti e ancora da studiare.

INFO AMMINISTRATIVA

  • Quota Associativa: €          10,00
  • Contributo Allievo: €          80,00

INFO ORARIA

SABATO – 6 Maggio 2017

dalle ore 15:00 alle ore 22:00

DOMENICA – 7 Maggio 2017

dalle ore 10:00 alle ore 19:00

ATTENZIONE

Il pagamento della quota associativa e del contributo deve essere effettuato su POSTEPAY n. 5333 1710 3493 5482 intestata a DI ROSA GIANCARLA – C.F.: DRS GCR 63R54 G273Z.

AVVERTENZE

Gli Allievi dovranno seguire le seguenti raccomandazioni, formulate dallo stesso insegnante

Ogni Allievo porterà al WS due canzoni in LINGUA ITALIANA o STRANIERA (corredata di traduzione), già conosciuta e che sa cantare, una per lo studio ed una di riserva, i cui testi dovranno essere stampati su carta (essendo un corso intensivo, i partecipanti devono conoscere – perfettamente – a memoria il testo e la canzone).
Un quaderno o fogli di carta su cui poter scrivere.
Penna o matita per scrivere.
Abbigliamento adeguato per lo studio (no tacchi, no pantaloni, no indumenti stretti e/o scomodi, no gonne che impediscano movimenti liberi e naturali).
Le basi delle due canzoni devono essere su pendrive (in una cartella con solo quelle due basi).
Sono ammessi in sala, durante il corso delle lezioni, panini e bibite in modo che i partecipanti non abbiano cali di zuccheri.
Non è consentito uscire dalla sala, se non per esigenze fisiologiche.
Non è consentito tenere accesi i cellulari in sala, durante le lezioni.
È richiesta la massima concentrazione nei due giorni.
Durante le pause si potranno fare foto e/o telefonare.
I genitori e/o gli accompagnatori dei partecipanti non sono ammessi in sala.